Selezione vedi risultati o esc per cancellare

Parliamo di Mare

Perché ho fondato “SAILORNET”

Comandante Giuseppe Nicotra

Socio Fondatore di Sailornet.

Oggi inauguriamo un “salotto virtuale” attraverso  il quale vi ”parlerò di mare”.

Parlerò di mare perché il mare è stato, ed è tuttora il leitmotiv della mia vitaprofessionale da quando, all’età di 18 anni,  ho varcato le porte dell’ Accademia Navale  di Livorno.

Ma, tranquilli, non vi parlerò della mia lunga vita, dedicata al mare…….con unica eccezione per oggi! Solo per questa volta vi racconterò una mia storia: PERCHE’ HO FONDATO SAILORNET.

L’Accademia mi introduce nella prima fase della mia vita di mare: la carriera di ufficiale di Marina, con tante esperienze, tra le quali, su tutte, ricordo i miei anni di comando sui sommergibili e poi ….il Vespucci, sogno di ogni marinaio, nell’anno della sua entusiasmante partecipazione alla OperationSail  76 negli Stati Uniti.

Lasciata la Marina, continuo a “navigare” con ruoli di dirigente, in numerose aziende che, naturalmente, si occupano di mare: altre esperienze ed altro modo di “navigare”. Cantieri…. Compagnie di navigazione…..società di sistemi dedicati al mondo nautico…. Ma un incarico, in particolare, lascia una traccia determinante per la mia successiva vita professionale: direttore commerciale del Gruppo Rodriquez che comprende, tra gli altri, il prestigioso cantiere Baglietto, perla della cantieristica italiana. Da quell’esperienza nasce la mia passione per la nautica da diporto che, anni dopo, al culmine della mia vita professionale, mi suggerisce l’idea di fondare SAILORNET.

Sailornet nasce da una semplicissima considerazione: Il diportista –  un “dilettante” per definizione –  in molti casi, affronta il mare senza le competenze e le risorse tipiche dei professionisti,  non solo trovandosi di fronte a un ambiente difficile,  ma muovendosi anche in un mondo –  quello del diporto nautico – in cui regna  fondamentalmente la disorganizzazione.

Se consideriamo, per esempio,  ciò di cui siamo abituati a disporre quando viaggiamo in macchina, risulta evidente  quanto sia carente l’organizzazione informativa e assistenziale offerta  attualmente dal mondo nautico. Basti pensare all’autostrada e a tutti i servizi utili di cui essa dispone: bar, ristorante, benzinaio ecc. Ci mettiamo al volante e partiamo senza porci troppi problemi e, soprattutto, sentendoci protetti. E se poi, dovesse capitare di accostarsi sulla corsia di emergenza, lo faremmo comunque in tutta sicurezza. Se ci fermassimo in mezzo al mare, invece, con la barca in avaria, la situazione sarebbe estremamente più problematica.

Da qui l’idea di venire incontro al diportista, mediante la creazione di una struttura esterna che possa assisterlo, aiutarlo e consigliarlo nella conduzione della sua navigazione, mettendo a disposizione del diportista le capacità professionali di un gruppo di “professionisti” del settore.

Questo gruppo di professionisti e pionieri, tre persone, il 12 marzo del 2002 , fonda Sailornet. Una stanza, un telefono, un computer…….e tanto, tanto coraggio!

Partiamo con un’idea molto limitata  del servizio da fornire, basato solo su informazioni, previsioni meteo, mediati dai vari siti commerciali, avvisi ai naviganti, informazioni sugli approdi, ma soprattutto la voglia di parlare con i nostri auspicati clienti per dar loro i nostri consigli e trasferire le nostre esperienze e competenze.

Qualche mese dopo la costituzione della società arriva il PRIMO cliente, vendiamo il PRIMO abbonamento…e ci diciamo

“ormai è fatta, se ne abbiamo uno ne seguiranno altri”. Illusione: per quasi un intero anno quel cliente è stato il nostro UNICO cliente!

Super curato, vezzeggiato e protetto! Era un ingegnere che aveva deciso di dare una svolta drastica alla sua monotona e grigia vita. Si era dimesso dal posto di lavoro, aveva venduto casa e acquistato un 12 metri a vela sul quale si era trasferito seguito dalla moglie, totalmente inesperta, per avventurarsi nella prima navigazione da Genova alle isole del mare Egeo, passando per il canale di Sicilia, fidandosi ciecamente di nostri consigli e delle nostre informazioni.

La più bella soddisfazione la abbiamo avuta al suo rientro in Italia, quando, incontrandolo a Livorno, ci fece vedere il diario sul quale aveva annotato ogni momento della navigazione e, in particolare, le previsioni, che noi gli fornivamo, raffrontate con le situazioni reali: erano molto molto coincidenti!

Avevamo vinto! Ma una società non poteva vivere con un solo cliente! Quindi cambiamo rotta!

Abbandoniamo l’idea di proporre direttamente al mercato “consumer” un nostro prodotto e ci orientammo verso la soluzione di appoggiarne la commercializzazione alle Compagnie assicurative in abbinamento alle loro polizze nautiche, sognando che i nostri servizi diventano  “ il prodotto” utilizzato da TUTTE le Assicurazioni.

Comprendiamo anche che limitarsi alle sole informazioni è troppo limitativo per le esigenze delle Assicurazioni. Bisogna offrire anche l’assistenza tecnica in mare ed in porto. Inizia così la creazione della “Rete di Assistenza” che diventerà nel tempo uno dei nostri principali punti di forza, con oltre 5100 centri convenzionati, di cui circa 1200 specializzati per il recupero in mare delle imbarcazioni in panne. Nasce a tale scopo un Data Base dove vengono catalogate le informazioni relative ai centri di assistenza da noi convenzionati. Ma il Data base non si limita alla sola assistenza tecnica ma si estende alla registrazione organizzata di tutte le altre informazioni relative allo scenario operativo nel quale si svolge il percorso del navigante: il mare, con le sue caratteristiche, i pericoli, i divieti, la costa con il suo profilo, i punti cospicui, gli ancoraggi e gli approdi con le strutture dedicate ad accogliere le imbarcazioni.

La buona sorte ci regala in tempi molto brevi il primo successo sulla nuova rotta

Un giornalista specializzato, dopo aver considerato priva di ogni speranza la nostra intenzione di vendere i nostri servizi, acconsentì, comunque, a introdurci in quello che all’epoca era il tempio della nautica nel settore assicurativo: RAS Assicurazioni (oggi Allianz).

All’inizio del 2005, non so come, in barba alle drammatiche previsioni del giornalista, firmiamo un contratto per inserire i nostri servizi di informazione e assistenza nelle polizze corpi emesse da RAS.

Grande entusiasmo: la nuova rotta era quella giusta

Mi piace considerare quell’evento la data della vera nascita di Sailornet come società organizzata e strutturata per fornire servizi di informazione e assistenza in mare e, successivamente, di sicurezza, con l’inserimento della tecnologia satellitare per garantire sempre, a prescindere dalla distanza dalla costa, la ricezione di richieste di intervento tecnico e recupero delle imbarcazioni in difficoltà.

In sintesi “un centro di eccellenza specializzato per fornire al navigante, in ogni fase della sua crociera, una gamma completa di servizi di informazione, assistenza e sicurezza in mare ed in porto, e rendere tranquilla e sicura la propria vacanza”.

Oggi, a pochi giorni dal raggiungimento della maggior età Sailornet si può vantare di aver reso quel sogno realtà: infatti la maggior parte delle Compagnie assicurative  oggi utilizzano, per le loro polizze, i pacchetti servizi Sailornet e, comunque tutte quelle che prevedono in polizza l’Assistenza, sono clienti Sailornet.

Questo risultato scaturisce dal concetto nuovo della nostra proposta di assistenza nautica per le Assicurazioni. Prima di Sailornet le principali  Assicurazioni del settore fornivano alcuni servizi di assistenza, prevalentemente rivolti alle persone, considerati  dalle Assicurazioni un costo obbligato per un regalo al cliente e dall’Assicurato un inutile regalo: L’offerta Sailornet stravolge il senso dell’Assistenza in quanto conferisce un considerevole vantaggio economico per le Assicurazione nella gestione dei sinistri e rappresenta per l’Assicurato una vera garanzia di assistenza e sicurezza nella navigazione.

Ovviamente da quei lontani giorni da pionieri sono cambiate molte cose: dal primo coccolato cliente del primo anno di vita siamo passati a circa 20.000 utenti

che, attraverso le numerose Assicurazioni nostri clienti, usufruiscono dei nostri servizi; vantiamo la più estesa e densa rete di assistenza in tutto il Mediterraneo,  oggi anche oltre oceano sulle coste del nord e centro America per assistere i clienti dei nostri cantieri, una centrale operativa multilingue 7/24.  Ma soprattutto tanta, tanta esperienza, che si riflette sulla professionalità acquisita dai nostri operatori, maturata in tutti questi anni con circa 5000.interventi di assistenza tecnica in porto, e oltre 4000.interventi di recupero in mare..

Il mio motto è che per non invecchiare (e io non voglio invecchiare!) bisogna continuare a sognare e porsi sempre dei nuovi traguardi.

Così, dopo aver realizzato il primo sogno attraverso le assicurazioni, oggi, per onorare i 18 anni di Sailornet, ci proponiamo di realizzare un altro sogno, per la cui attuazione ci rivolgiamo, come è d’obbligo, al modo web!

E’giunto il momento per attuare quel progetto iniziale di lanciare sul mercato il NOSTRO PACCHETTO SAILORNET dedicato al consumer e personalizzabile per le sue esigenze di navigazione!

E con questa ultima notizia smetto di parlare di me…..almeno per i prossimi 18 anni , quando lancerò un nuovo sogno….

Buon vento!