Selezione vedi risultati o esc per cancellare

La sicurezza in mare parte dalla manutenzione della tua barca. 10 consigli utili

Stai conducendo un programma regolare di manutenzione e assistenza sulla tua barca per garantire a te, ai tuoi amici e alla tua famiglia la sicurezza in mare?

Le navi mal mantenute causano problemi in mare che possono essere disastrosi. Guasti, problemi di batteria e carburante, sulle barche rappresentano oltre il 50% delle richieste di assistenza che si riceve ogni anno.
Cose da controllare ogni volta che esci

1. Lavare regolarmente l’imbarcazione con acqua dolce.

Questo rimuove qualsiasi accumulo di acqua salata che può essere molto corrosivo sulla tua barca e attrezzatura. Esistono ottimi prodotti per rimuovere l’accumulo esistente e per lavare il motore.

2.Ispezionare il motore almeno una volta all’anno.

Non aspettare fino a quando tutti vogliono fare il tagliando alle loro barche prima dell’estate.
Le candele devono essere sostituite con il tagliando del motore e non dimenticare di avere in barca una chiave per candele…e le candele!. Tieni d’occhio rumori o vibrazioni nuovi o diversi, possono essere il primo segno che qualcosa non va bene.

3. Controllare regolarmente la pompa dell’acqua dal motore.

Ogni volta che si avvia il motore, assicurarsi che l’acqua venga scaricata dal motore. Un sistema di raffreddamento bloccato può surriscaldarsi rapidamente e distruggere un motore.

4. Controlla la batteria ogni stagione.

Le batterie causano il maggior numero di problemi ai proprietari delle imbarcazioni: circa un quarto dei recuperi in mare si riferiscono a batterie scariche. Controlla che la batteria sia carica, che continui a rimanere carica e che sia riempita con acqua distillata. Assicurarsi che i collegamenti non siano corrosi o allentati.

5. Controllare le tubazioni del carburante almeno 4 volte l’anno.

Assicurarsi che non vi siano crepe nella linea del carburante e che eventuali connessioni non siano corrose.

6. Controlla il tuo olio 3-4 volte l’anno.

Controllare regolarmente il livello dell’olio e tenere d’occhio il colore dell’olio. Come in un’auto, se sta iniziando a diventare scuro assicurati di cambiarlo. Se diventa lattiginoso o inizia a comparire magicamente, ovvero se il livello si alza sull’astina di livello, potresti avere un problema serio e consultare un esperto prima che si verifichino danni gravi.

7. Controlla che l’elica non sia danneggiata o sporca.

Assicurati che non vi siano lenze per la pesca intorno all’elica e assicurati che l’elica non sia danneggiata. Un puntello danneggiato può essere molto inefficiente in termini di carburante.

8. Controllare lo scafo per eventuali segni visibili di danni.

Cerca eventuali graffi e ammaccature inaspettati e cerca all’interno della barca eventuali perdite d’acqua. Accertarsi che i tappi a innesto rimangano fissati in modo sicuro e verificare che le luci di navigazione e le pompe di sentina funzionino correttamente.

9. Controllare frequentemente il rimorchio e la barca.

Fai una rapida scansione del rimorchio subito dopo il varo della tua barca. Controllare che i rulli siano in buone condizioni, che il cavo del verricello sia sicuro, che le luci funzionino e che la corrosione sia minima.

10. Infine, assicurarsi di controllare tutti i giunti e le connessioni per mantenerli sicuri.

Dovresti fare una passeggiata attraverso la barca (dentro e fuori) circa 3-4 volte l’anno per cercare la normale usura e tenere d’occhio i problemi. Controllare anche tutte le cime per usura o danni.

Non sottovalutare che una piccola spesa annuale puoi metterti al riparo dal pericolo di rimanere in mare senza assistenza. Configura subito il tuo abbonamento su https://www.sailornet.it/it/configuratore