Selezione vedi risultati o esc per cancellare

Consigli per la navigazione notturna

Quando il sole tramonta, scompaiono gli ambienti familiari e punti di riferimento e prendono posto luci di intensità e significati diversi.

Navigazione accurata, velocità più basse, vedute panoramiche e precauzioni di sicurezza diventano molto più importanti. Unità GPS, chartplotter, radar, e faretti migliorano la sicurezza, ma nulla sostituisce il componente umano durante la navigazione di notte.

Indipendentemente dall’attrezzatura di navigazione ad alta tecnologia presente, la prima regola della navigazione notturna è quella di rallentare. Gli oggetti fluttuanti o oggetti fissi e ausili di navigazione non illuminati sono spesso difficilmente individuabili fino a quando non sono molto vicini; imbattersi in essi può causare gravi danni alla barca o lesioni personali. A una velocità non sicura, la capacità di manovrare rapidamente attorno a questi oggetti o altre imbarcazioni può diventare pericolosa.

La legge  prevede che le imbarcazioni di qualsiasi dimensione, comprese le barche a remi o i gommoni, mostrino una o una combinazione di luci rosse, verdi, bianche o gialle, che indicano la lunghezza della nave, nonché lo scopo e la direzione di viaggio. Inoltre, è necessario rivedere le caratteristiche lampeggianti delle luci applicate agli ausili alla navigazione, come indicatori di canale o boe.

Le luci di navigazione devono essere accese tra il tramonto e l’alba e in caso di visibilità limitata, come pioggia, nebbia, tempeste di neve, ecc.

Per la maggior parte delle imbarcazioni da diporto, solo la luce bianca di ancoraggio è accesa mentre è ancorata o ormeggiata; le luci di marcia (rosse e verdi) si spengono.  

In ogni momento (giorno e notte), le barche devono essere utilizzate a velocità ragionevoli e prudenti adeguate alle condizioni meteorologiche, dello stato del mare e del traffico per evitare collisioni con navi in ​​navigazione, ponti, banchine e barche ancorate.

Alle barche è vietato lo sci nautico da un’ora dopo il tramonto fino a un’ora prima dell’alba.

Il comandante è responsabile della la corretta visualizzazione delle luci di navigazione.

Durante la navigazione, le uniche luci che dovrebbero essere visibili ad altre barche sono le luci rosse e verdi e la luce bianca di poppa o testa d’albero. Abbassa o oscura  le luci della cabina mentre sei in navigazione in modo da non confondere le altre barche.

Niente batte un occhio acuto durante un viaggio notturno. Mantenere alta l’attenzione in qualsiasi momento durante il viaggio è una sfida, ma soprattutto di notte o per periodi prolungati. Molti  incidenti nautici notturni sono causati dalla mancanza di una vedetta adeguata.

Se i passeggeri vogliono essere vedette, usale! Quattro (o più) occhi sono sempre meglio di due.

Come punto di vista, ovviamente, l’uso degli occhi è fondamentale. Ma dovrebbe anche essere usato il senso dell’udito, poiché il suono viaggia meglio sull’acqua.

Per scoraggiare la noia e migliorare l’efficienza, il comandante dovrebbe assegnare specifici settori in barca, ad esempio, prua o poppa, babordo o tribordo.

Suggerimenti per la navigazione notturna

Preparazione, pratica ed esperienza sono le chiavi per una navigazione notturna sicura.  Ecco alcuni consigli:

  • Pratica la navigazione notturna uscendo durante la luna piena o serate illuminate da stelle. Richiedi l’aiuto di un navigatore con esperienza di navigazione notturna e familiarità con le acque locali.
  • Controlla i bollettini meteorologici; nota la direzione del vento e le previsioni di velocità, la fase lunare, l’ora del tramonto e la probabilità della tempesta.
  • Studia le posizioni degli aiuti alla navigazione , i punti di riferimento, i punti di pericolo e le profondità lungo un percorso previsto.
  • Controlla le luci di navigazione per assicurarti che funzionino e verificare che le luci rosse / verdi siano sui lati corretti. Avere disponibili lampadine e fusibili di ricambio.
  • Avere prontamente disponibili attrezzature di sicurezza (dispositivi di galleggiamento personali nonché binocoli, faretti e torce elettriche).
  • Assicurarsi che i dispositivi e i razzi necessari per la produzione del suono siano funzionanti. Verificare che i razzi non siano scaduti.
  • Proteggi la visione notturna utilizzando le luci rosse del cruscotto o una torcia con una lente rossa.
  •  Utilizza i fari sulla barca solo per attracchi o manovre da vicino.
  •  I faretti orientabili o portatili possono confondere gli altri navigatori sovrastando le luci di navigazione o influire sulla visione di chi si avvicina ai diportisti. Non puntare mai i riflettori nelle aree del timone, del ponte, della cabina di guida o della consolle centrale di altre imbarcazioni.
  • In prossimità del  traffico di navi commerciali, evitare il pericolo mantenendo le distanze di sicurezza e la certezza del buon funzionamento delle luci di navigazione.

In che modo la scarsa illuminazione influisce sulle persone

L’occhio umano impiega fino a 60 minuti per adattarsi dalla luce intensa allo stato più sensibile delle tenebre.

In condizioni di scarsa luminosità, gli occhi umani perdono la maggior parte della visione dei colori e sono in grado di separare solo oggetti più chiari o più scuri del loro sfondo; inoltre, in condizioni di scarsa illuminazione, la percezione della profondità viene persa.

Di notte, la luce ambientale si riflette sull’acqua o sulla nebbia e può accecare o confondere.

Le luci di navigazione di altre imbarcazioni possono essere difficili da distinguere dalle luci di terra.

Elimina le distrazioni mantenendo i dispositivi di intrattenimento (stereo, giochi per computer, TV, ecc.) E le conversazioni dei passeggeri lontano dal timone.

Indipendentemente dall’equipaggiamento di navigazione ad alta tecnologia presente, la prima regola per andare in barca di notte è rallentare. Sviluppare una comprensione delle regole delle luci di navigazione, delle configurazioni delle luci delle navi e delle caratteristiche lampeggianti delle luci apposte sugli aiuti alla navigazione aiuterà i conduttori delle imbarcazioni a navigare in sicurezza di notte.